UnionCamere Abruzzo - Trail Osservatorio Regionale Trasporti Infrastrutture e Logistica - Sito Ufficiale

[Vai al menu principale]    [Vai al menu di sezione]    [Vai al contenuto della pagina]

Logo TRAIL Abruzzo - Osservatorio Regionale Infrastrutture Trasporti e Logistica
Cartina dell'Abruzzo

  MONITORAGGIO OPERE
Aeroporti
Infrastrutture Settoriali
Nodi Logistici
Porti
Porti Turistici
Rete Autostradale
Rete Ferroviaria
Rete Stradale

  INFORMAZIONI
Chi Siamo
Partner
Comitato di redazione
Perchè un osservatorio?
Il contesto di riferimento
Obiettivi e caratteristiche
L'Economia abruzzese
Proposte e strategia
Dati statistici
Organizzazioni
Operatori Economici
Consumatori
Eventi & Formazione
FAQ

[

Valid CSS!

]

 

[

Level Triple-A Conformance to Web Content Accessibility Guidelines 1.0

]

 

[

Valid HTML 4.01 Strict!

]


[

MYSQL Powered

]

 

[

APACHE Powered

]

 

[

PHP Powered

]



Sito accessibile



Venerdì, 24 Novembre 2017 - Ore 21:34

[

HOME PAGE

]

[

NEWS

]

[

DOCUMENTI

]

[

LINK UTILI

]

[

CONTATTI

]


  DRAGAGGIO DEL PORTO DI PESCARA  
Porti

 Obiettivo
L'intervento si prepone la finalità di effettuare costantemente lavori di ripristino dei fondali, oltre che per facilitare le manovre di entrata ed uscita dei pescherecci, anche per assicurare il servizio collegamento passeggeri per la Croazia.
 Descrizione
Per fare in modo che la finalità citata abbia buon esito, tali interventi devono essere proiettati in una prospettiva di integrazione del Porto di Pescara con quello di Ortona, in quanto quest’ultimo è a vocazione commerciale.
 Rilevanza Geografica
Nazionale
 Documentazione Tecnica
Il PRIT della Regione Abruzzo, attribuisce al Porto di Pescara una funzione importante nel collegamento tra l'Adriatico ed il Tirreno, verso la cooperazione balcanica il cui sviluppo è legato alla soluzione attuale dei problemi di natura ambientale.
A tale riguardo sono stati effettuati studi di progettazione da parte dell'APAT (Agenzia per la Protezione dell'Ambiente), volti alla verifica ambientale della diga foranea e del nuovo molo di levante, ancora in progettazione.
La Regione Abruzzo con Delibera n. 556 dell’8 agosto 2011 nella programmazione degli interventi inseriti nel FAS 2007-2013, relativamente al dragaggio del porto canale ha previsto un costo di 2milioni e 800mila euro.
 Stato di Avanzamento
Esecutivo
Per le annualità precedenti al 2014 vedere nella home page del sito web la voce \"aggiornamento schede\"

Marzo 2014 I lavori di dragaggio del porto di Pescara risultano portati a termine per un totale di 300 mila metri cubi da parte della società Sidra. In ogni caso trattasi di lavori parziali, eseguiti per ristabilire i collegamenti con la Croazia (vedere nella voce \"Foto e allegati\" la news del 6 marzo 2014).
Agosto 2014. Il porto necessita di interventi di dragaggio costanti per lo svolgimento continuo delle attività.
Novembre 2014. Si attende lo sblocco della pratica relativa al Piano regolatore portuale per riprendere i lavori di escavazione dei fondali, con la finalità di riportarli dall\'attuale profondità di 4 metri a 6. E\' inoltre prevista l\'indizione della gara di appalto a dicembre 2014, per dar luogo ad altri lavori di dragaggio (Vedere nella voce \"foto e allegati\" la news del 26-11-2014).
Gennaio 2015. Secondo fonti informative, provenienti dalla Regione Abruzzo, le operazioni di dragaggio del porto di Pescara dovrebbero riprendere all\'inizio di febbraio, con un prelievo pari a 30 mila metri cubi. (Vedere nella voce \"foto e allegati\" la news del 22 gennaio 2015).
 Finanziamento
Lavori di dragaggio del porto
Costo previsto: 2 milioni e 800 mila euro a valere su risorse FAS (PAR FAS 2007-2013 D.G.R. 556 8 agosto 2011). Consultare il documento nella voce \"Foto e allegati\".
Gennaio 2013. Interventi di dragaggio per 200mila metri cubi da parte della società Sidra di Roma, aggiudicataria dei lavori per un costo di 10milioni e 360mila euro. (Vedere nella voce \"Foto e allegati\" la news del 15 gennaio 2013).
Marzo 2013. Impegnate 609.000 euro per il completamento del porto di Pescara, in seguito alla D.G.R. n. 161 del 4 marzo 2013 (Vedere nella voce “Foto e allegati” la versione integrale del documento).
Marzo 2014. I lavori di dragaggio da parte della società Sidra, relativi a 300mila metri cubi di sedimenti, hanno comportato una spesa pari a 13 milioni di euro (Vedere nella voce \"Foto e allegati\" la news del 6 marzo 2014.
Novembre 2014. Per il dragaggio sono stati stanziati 1,8 milioni di euro nel 2014, mentre per il 2015 ci sarebbe un altro milione di euro con lo Sbocca Italia (Vedere nella voce \"foto e allegati\" la news del 26-11-2014).
 Comuni interessati all'intervento
in Regione: Ortona (Chieti)
Pescara (Pescara)
 Province di appartenenza
Chieti - Pescara - 
 Foto & Allegati

[

Preleva il documento PDF (135 KB)

]

news 6 marzo 2014

Fonte: Il Centro d'Abruzzo

[

Preleva il documento PDF (6 KB)

]

news 22 gennaio 2015

Fonte: www.regione.abruzzo.it

[

Preleva il documento PDF (8 KB)

]

news 26 novembre 2014

Fonte: Il messaggero d'Abruzzo

[

Preleva il documento PDF (1,97 MB)

]

PAR FAS 2007-2013

Fonte: www.regione.abruzzo.it/programmazione

[

Preleva il documento PDF (7 KB)

]

news 18 luglio 2014

Fonte: Il messaggero d'Abruzzo
Ultimo Aggiornamento: Febbraio 2015

  Copyright © Unione Regionale C.C.I.A.A. d'Abruzzo

[

Privacy

]

 - 

[

Area Riservata

]

[

Powered by Playsoft

]

  
Unione Regionale C.C.I.A.A. d'Abruzzo (Unioncamere Abruzzo) - Via F. Savini 50 - 64100 Teramo - Tel. 0861 335212-55 - Fax 0861 245648 -

[

info@abruzzo.camcom.it

]

-

[

www.unioncamereabruzzo.it

]